Altri due obiettivi raggiunti: WiFi nel reparto Malattie Infettive e TV nel reparto Cure Subacute

By admin
In Articoli Home
Feb 21st, 2017
0 Comments
461 Views

Da qualche giorno il servizio WiFi gratuito è finalmente disponibile anche per i pazienti del reparto Malattie Infettive e Tropicali dell’Ospedale di Circolo. Un’estensione possibile grazie alla donazione di un paziente del reparto diretto dal Prof. Paolo Grossi che si aggiunge al progetto avviato oltre un anno fa nel Monoblocco, nell’Hospice e nei Day Hospital di Oncologia e Ematologia.

Contestualmente la Fondazione ha donato anche i televisori per le camere di degenza del reparto dedicato alle Cure Subacute diretto dalla D.ssa Emanuela Crespi. Quest’ultimo obiettivo è stato raggiunto grazie alla preziosa alleanza con l’Associazione CAOS Varese Onlus presieduta da Adele Patrini.

Si amplia un servizio che i degenti apprezzano molto – ha commentato Gianni Spartà come dimostrano i dati sull’utilizzo del WiFi nei reparti già coperti. Questo significa migliorare la qualità del tempo trascorso negli Ospedali da centinaia di degenti: la nostra missione. A cinque anni dalla nascita della nostra Fondazione ci sentiamo sempre meno soli: la gente ora ci conosce e ci sostiene, avendo compreso l’importanza di un nuovo patto tra la sanità pubblica e i donatori privati. Ne è la prova l’installazione di una televisione in ogni camera del reparto Subacuti. E questo grazie alla collaborazione con CAOS e con la sua vulcanica Presidente Adele Patrini. La ringraziamo di cuore per questa disponibilità a fare sistema, la vera chiave del volontariato ospedaliero“.

Sono fermamente convinta – ha dichiarato Adele Patrini, Presidente di CAOS Varese Onlus – che tutti coloro i quali si occupano di Salute debbano ispirarsi ad una scienza che sia espressione di libertà, ricerca, scambio di saperi, considerazione della persona, formazione e solidarietà. Alla luce di questa riflessione si colloca la donazione di oggi, perchè evidenzia un volontariato che ottimizza l’offerta in una logica di rete. La collaborazione tra Associazioni è un fatto culturale che urge promuovere nella speranza che diventi un modello contagioso. Papa Francesco ci invita a costruire ponti, non muri“.

WIFI_TV_Infettivi_Subacuti_Ospedale Circolo_Varese