Cerchiamo Volontari per la biblioteca dell’Ospedale di Circolo

By admin
In Articoli Home
Giu 27th, 2017
0 Comments
1221 Views

Abbiamo bisogno di un piccolo aiuto. La Biblioteca dell’Ospedale di Circolo – “Libro in camera”, questo il nome del servizio – cerca Volontari disposti a donare il loro tempo per migliorare e potenziare un’offerta gratuita apprezzata dai ricoverati e dai loro familiari. Settanta volumi prestati al mese (e i volumi sono 22.297, tra saggi, romanzi, biografie, gialli, opere di filosofia e si storia) sono la fotografia di un successo. Ma ora lanciamo un appello: i Volontari, anche per ragioni di età, sono diminuiti, occorrono forze nuove e siccome la città risponde quando si rende conto dell’utilità del cimento, non è sbagliato chiedere. Arrivano i mesi estivi, quelli più delicati per chi si trova in un letto di ospedale: la compagnia fi un libro scelto sugli scaffali davanti agli ascensori del monoblocco si rivela appropriata. Al pari dei televisori installati in tutte le camere di degenza (anche a Cittiglio e Luino) e al pari del wi-fi gratuito nelle corsie e negli ambulatori di Oncologia e di Ematologia, del reparto infettivi e dell’Hospice.

Tutte opere che abbiamo realizzato con il contributo di coloro che stanno credendo nella nostra missione: migliorare la qualità del tempo trascorso dai malati negli Ospedali di Varese e del Verbano. “Il servizio di prestito libri ha avuto subito accoglienza positiva: la gente viene qui, guarda tra gli scaffali della biblioteca, a volte chiede se abbiamo un titolo e se non ha preferenze si fa consigliare”, racconta Battista, il pensionato che ha ordinato i volumi, li ha catalogati e sovrintende alle operazioni di carico e scarico sin dall’apertura della biblioteca. “Ora abbiamo capito che se vogliamo mantenere gli standard attuali dobbiamo essere di più. Ci rivolgiamo ai giovani soprattutto: imparare a gestire una biblioteca non è temo perso. E’ un mestiere e l’esperienza puà tornare utile“. Gli aspiranti bibliotecari possono contattare Battista Corti al numero 3316220552, scrivere a info@circolodellabonta.it o contattarci tramite la nostra pagina Facebook.

volontari biblioteca_ospedale circolo_circolo della bontà_prestito libri

DONA IL TUO 5XMILLE E METTI IN CIRCOLO LA BONTA’

By admin
In Articoli Home
Mar 22nd, 2017
0 Comments
1479 Views

Il 5×1000 rappresenta una quota dell’imposta IRPEF che il cittadino già versa abitualmente e che lo Stato ripartisce tra gli enti che svolgono attività socialmente rilevanti sulla base delle indicazioni che i contribuenti inseriscono nella propria dichiarazione dei redditi.

Indicando la tua scelta sul 730, sul modello Unico o sul CUD indirizzi una piccola parte delle tasse che già paghi a un beneficiario di tua scelta.

Per farlo è sufficiente firmare nello spazio dedicato alle “Associazioni non lucrative di utilità sociale – Onlus” e riportare il codice fiscale dell’organizzazione che intendi sostenere.

Modello-730-precompilato-con-codice-fiscale-circolo della bontà onlus-donazione-5x1000

In alternativa puoi prendere nota del codice fiscale e indicarlo al CAF che ti offre assistenza fiscale o al tuo commercialista.

Il tuo gesto per noi può rappresentare molto e può permetterci di portare a compimento molti progetti dedicati ai pazienti ricoverati nei nostri Ospedali.

Segnati il nostro CODICE FISCALE 95074300120 e metti in circolo la bontà.

Grazie!

 

Altri due obiettivi raggiunti: WiFi nel reparto Malattie Infettive e TV nel reparto Cure Subacute

By admin
In Articoli Home
Feb 21st, 2017
0 Comments
1306 Views

Da qualche giorno il servizio WiFi gratuito è finalmente disponibile anche per i pazienti del reparto Malattie Infettive e Tropicali dell’Ospedale di Circolo. Un’estensione possibile grazie alla donazione di un paziente del reparto diretto dal Prof. Paolo Grossi che si aggiunge al progetto avviato oltre un anno fa nel Monoblocco, nell’Hospice e nei Day Hospital di Oncologia e Ematologia.

Contestualmente la Fondazione ha donato anche i televisori per le camere di degenza del reparto dedicato alle Cure Subacute diretto dalla D.ssa Emanuela Crespi. Quest’ultimo obiettivo è stato raggiunto grazie alla preziosa alleanza con l’Associazione CAOS Varese Onlus presieduta da Adele Patrini.

Si amplia un servizio che i degenti apprezzano molto – ha commentato Gianni Spartà come dimostrano i dati sull’utilizzo del WiFi nei reparti già coperti. Questo significa migliorare la qualità del tempo trascorso negli Ospedali da centinaia di degenti: la nostra missione. A cinque anni dalla nascita della nostra Fondazione ci sentiamo sempre meno soli: la gente ora ci conosce e ci sostiene, avendo compreso l’importanza di un nuovo patto tra la sanità pubblica e i donatori privati. Ne è la prova l’installazione di una televisione in ogni camera del reparto Subacuti. E questo grazie alla collaborazione con CAOS e con la sua vulcanica Presidente Adele Patrini. La ringraziamo di cuore per questa disponibilità a fare sistema, la vera chiave del volontariato ospedaliero“.

Sono fermamente convinta – ha dichiarato Adele Patrini, Presidente di CAOS Varese Onlus – che tutti coloro i quali si occupano di Salute debbano ispirarsi ad una scienza che sia espressione di libertà, ricerca, scambio di saperi, considerazione della persona, formazione e solidarietà. Alla luce di questa riflessione si colloca la donazione di oggi, perchè evidenzia un volontariato che ottimizza l’offerta in una logica di rete. La collaborazione tra Associazioni è un fatto culturale che urge promuovere nella speranza che diventi un modello contagioso. Papa Francesco ci invita a costruire ponti, non muri“.

WIFI_TV_Infettivi_Subacuti_Ospedale Circolo_Varese

Nuovo CDA della Fondazione che sostiene gli Ospedali

By admin
In Articoli Home
Gen 20th, 2017
0 Comments
1077 Views

Il Rettore dell’Università dell’Insubria Alberto Coen, il direttore del Teatro Openjobmetis di Varese Filippo De Sanctis e il Dr. Commercialista Roberto Nicoletti sono stati nominati nuovi consiglieri della nostra Fondazione durante il CDA che nei giorni scorsi ha visto il rinnovo periodico del proprio direttivo.

Il nuovo CDA risulta quindi così composto: Fabio Bombaglio, Alberto Coen, Filippo De Sanctis, Carlo Giani, Luigi Jemoli, Roberto Nicoletti, Gigi Prevosti.  Segretario Anna Martelossi.

Presidente è stato confermato Gianni Spartà, Vicepresidente il Direttore Generale dell’ASST Sette Laghi Callisto Bravi che siede nel Consiglio per disposizione statutaria.

Sì è rinnovato altresì il Comitato dei Fondatori e dei Garanti con l’ingresso di Norberto Silvestri e Giampietro Ferdani accanto, tra gli altri, a Roberto Babini Cattaneo, Paola Bassani, Giovanni Binaghi, Giulio Nidoli, Giuseppe Zamberletti, Giuliana Bossi Rocca, Aldo Ossola.

L’Assemblea ha preso atto con soddisfazione dei risultati conseguiti dalla Fondazione, sia in termini di raccolta fondi, sia soprattutto di servizi donati per migliorare la qualità del tempo trascorso dai pazienti nei nostri ospedali: tv, wi-fi gratuito, sedie a rotelle, servizio volontari per l’accoglienza e biblioteche.

Grande successo sta avendo il videoclip promozionale #prenditicuradichiticura #mettiincircololabontà animato da medici, infermieri, personale ospedaliero e volontari Avo che sui Social Network ha avuto finora 11.000 visualizzazioni e che in queste settimane è trasmesso nei cinema della provincia.

News Nuovo CDA_20.01.17